Outfit perfetto per lo smart working

6/05/2020Tips and tricks0 commenti

Come affrontare il lavoro da casa con stile

‘Evviva non devo andare in ufficio posso lavorare tutto il giorno da casa e rimanere in pigiama!!!’ Questa è la prima cosa che penso quando posso o devo fare smart working! E invece no! 

Videochiamate programmate, videochiamate improvvise e professionalità mi impediscono di tenermi il mio pigiama (o quello che uso come pigiama) per tutto il giorno.

Ok, mi posso però permettere una colazione con calma (in rigoroso silenzio – se riesco a svegliarmi per prima!) e decidere cosa mettermi con relativa calma – riesco a essere in ritardo anche quando lavoro da casa!

Ecco i consigli per un outfit corretto per affrontare le video call (senza dover dire che non ci funziona la videocamera!)

natale_ordine_regali

1. Parola chiave: praticitàSe il lavoro in smart working diventa agile, anche l’outfit deve seguire la stessa filosofia. Comodità e semplicità per uno stile business casual ma pur sempre ricercato e professionale: no a giacche (e cravatte), sì a maglie e cardigan.

2. Anche le camicie sono ben accette, e quella bianca è sempre perfetta, in qualsiasi mise e occasione. In cotone o lino, sceglietela morbida e fresca. Curiamo molto la parte superiore, visto che è la parte che generalmente mettiamo in mostra durante le conference call.

elena_dossi_cloudrobe

3. Ma non dimentichiamoci della parte sotto! Se per caso dobbiamo alzarci per prendere qualcosa, rispondere al citofono o far fronte a qualsiasi evenienza e imprevisto dobbiamo essere preparati. Un paio di pantaloni sporty chic sono l’ideale: comodi perché morbidi e molto elastici, si adattano alle forme del corpo senza costringerle e permettono maggiore flessibilità. Sono perfetti anche per chi ha scelto di fare un po’ di faccende domestiche o esercizi di ginnastica tra una mail e una telefonata di lavoro.

4. In quest’ottica anche le scarpe sono importanti. Niente di troppo impegnativo o formale, un bel paio di sneakers bianche sono l’ideale. Minimal e di tendenza, mixano comodità e charme in maniera impeccabile.

elena_dossi_cloudrobe

5. Bisogna truccarsi? Non è necessario. Chi lo desidera può utilizzare un velo di fondotinta abbinato a un tocco di mascara e un rossetto leggero. Ma cerchiamo di concentrarci sui capelli:  no al mollettone, si ai capelli raccolti con una coda, una treccia o uno chignon, acconciature pratiche e femminili. 

6. Infine, occhio allo sfondo. Oltre a quello che mettete addosso, fate attenzione a quello che posizionate vicino o dietro di voi: deve comunque rispecchiare una certa serietà. Sono consigliate le librerie o, per evitare qualsiasi errore, una bella parete bianca! 

IN BREVE

  • L’outift perfetto per lo smart working non è il pigiama!
  • Un giusto compromesso è lo stile business casual ma pur sempre ricercato e professionale
  • Curiamo in particolare la parte top, ma non dimentichiamoci di scarpe e pantaloni!
  • Il trucco non è necessario, la cura dei capelli e la scelta dello sfondo invece si
Cloudia-Home