fbpx

Come affrontare i saldi a Milano

15/01/2020Updates0 commenti

Sopravvivere ai saldi

Come anticipato nello scorso articolo, è arrivato un momento atteso tanto quanto il Natale, la Fashion Week o il Black Friday… il periodo di saldi a Milano! 

La Regione Lombardia stabilisce ogni anno il periodo degli sconti, iniziati ufficialmente sabato 4 gennaio 2020, con durata massima di 60 giorni, quindi termineranno ufficialmente il 3 marzo 2020.

Perché i saldi si chiamano in questo modo?

I saldi sono le vendite a prezzi ridotti nel settore dell’abbigliamento e dell’accessoristica: in Italia si tengono due volte all’anno, dopo le feste natalizie ed i primi giorni di luglio.
La parola “saldo” è tipica del lessico commerciale ed indica la differenza tra le entrate e le uscite, positive o negative: i “saldi” sono quindi la vendita dei capi che non sono stati venduti in negozio alla fine della stagione.

Considerando la loro lunga durata, ci sarà il tempo necessario per i consumatori di cercare le offerte più interessanti e convenienti presenti nei tanti negozi sparsi per Milano e, più in generale, in Lombardia.
In realtà ogni anno lo shopping natalizio sembra esaurire le prospettive di spesa, ma i milanesi (e non solo) di certo non si tirano indietro di fronte ai saldi invernali, con nuovi tetti al budget per gli acquisti. 

elena_dossi_cloudrobe
Un consiglio per voi amanti dello shopping: attenzione che lo sconto sia reale! 

L’arrivo dei saldi implica l’obbligo di attenersi alle normative regionali, è quindi obbligatorio per i commercianti esporre accanto al prodotto il prezzo iniziale e la percentuale di sconto o del ribasso ed inoltre devono assicurarsi che la merce venduta a prezzi scontati sia separata in modo chiaro e inequivocabile dalle nuove collezioni esposte a prezzi ordinari. 

Luogo che vai abbigliamento che trovi: 

natale_ordine_regali
Quali sono quindi, in vista dei saldi, alcune delle zone e dei negozi gettonati di Milano?

  • Zona Navigli: se siete amanti dello stile newyorkese recatevi da Antonioli. Attivo dal 1987 propone un’ampia gamma sia per uomo che per donna, spaziando tra i più grandi nomi della moda. È il punto di riferimento per una clientela esigente ed innovativa.
  • Corso Como: Boule de Neige, una boutique che basa la sua forza su eleganza e semplicità. Questo shop offre un’ampia gamma di abiti contemporanei, cappottini minimal e soprattutto maglieria, in prevalenza di puro cashmere
  • Montenapoleone: Banner, si tratta di uno shop situato in una delle vie più prestigiose del quadrilatero della moda. Lo spazio espositivo disegnato nel 1993 dall’architetto Gae Aulenti rappresenta oggi il punto di riferimento per lo shopping milanese di qualità; qui potrete trovare le migliori collezioni di stilisti italiani ed internazionali.
  • Porta Genova: Biffi, apprezzato punto di riferimento per la moda è un negozio moderno che esalta i capi come le opere in una galleria d’arte.
  • Department Store: Coin, Excelsior Milano, La Rinascente, CityLife Shopping District, Tearose, The Brian e Barry Building.
  • Per gli amanti del vintage e dello street style, in particolare segnaliamo i seguenti negozi:
    – Vintage: Bivio Milano, Cavalli e Nastri, Mania Vintage, Vintage Delirium.

    – Street Style: Dictionary, One Block Down, Iuter, Space 23.

Una piccola raccomandazione: durante i saldi i vestiti passano ancora più frequentemente ed esasperatamente di mano in mano prima di venire acquistati.

 

Prestate attenzione all’integrità dei capi!