Organizzazione: il tempo è denaro

18/12/2019DIY - Do it yourself, Tips and tricks0 commenti

Casa organizzata, vita semplificata

Una delle principali domande che si è posta Elena Dossi all’inizio della sua carriera è stata “come semplificare la vita alle persone riorganizzando i loro spazi?”
Il lavoro di Professional Organizer è stata la risposta: questa figura professionale si occupa di supportare i clienti, privati ma anche aziende, a ridisporre i propri oggetti, risparmiando così tempo e denaro ed ottimizzando l’ambiente circostante.
Il 14 dicembre a Milano presso il temporary shop di Lone Design Club, l’evento “No Time for a Messy” è stato ricco di spunti e suggerimenti molto utili su come  riorganizzare il proprio armadio, ed infatti il pubblico presente è tornato a casa con un sorriso in più…

…ed una preoccupazione in meno!
Non dover più impazzire ad ordinare armadi, scarpiere e cassetti di mariti/figli/cugini, ricorrendo a disposizioni e soluzioni impossibili per ottenere più spazio, ottenendo invece soltanto un apparente senso di ordine.

elena dossi cloudrobe

Quali sono quindi i trucchi per avere un ordine non solo apparente?

Elena Dossi è stata illuminante nel fornire al pubblico preziosi e pratici consigli soprattutto in vista delle feste natalizie, affinché le vostre case ed armadi possano essere più liberi, spaziosi, ordinati… ed ovviamente pronti ad essere ripopolati da nuovi regali!

Vediamo allora quali sono state le pillole di saggezza di Elena:

  • per salvare spazio, sia in valigia che nel guardaroba, potete piegare t-shirt e jeans arrotolandoli. Sarete sorpresi dal non ritrovarli stropicciati al loro utilizzo!
  • un modo originale per riporre il vestiario è la cosiddetta chiusura a pacchetto: funzionale, semplice, veloce e salvaspazio. Altrimenti una soluzione innovativa e professionale può essere l’armadio digitale con foto professionali dei vostri capi, proposto da Cloudrobe.
    Approfondite qui per trovare la soluzione migliore per voi! 
  • per evitare che la famosa “sedia della scrivania” prenda il posto dell’armadio, potrebbe essere utile acquistare un’altra piccola cassettiera per riporre i capi cosiddetti “in standby”, che non sono ancora pronti per essere messi in lavatrice ma neanche così profumati per poter essere reinseriti nell’armadio;
  • non utilizzate l’appendino della lavanderia, la classica gruccia di metallo per intenderci.
    Essendo così sottile, oltre ad essere scivolosa, rovinerà la forma dei vostri capi, ed inoltre la parte vicino al morsetto viene spesso realizzata con materiale in ferro, non adeguato per salvaguardare l’indennità del capo d’abbigliamento.
  • disponete gli appendini nella medesima direzione, sia per ragioni funzionali che di comfort visivo; potreste anche organizzare l’armadio per categorie (es: colore, estivo/inverno, capi inferiori a destra e superiori a sinistra).
natale ordine regali
Per concludere con un’ultima soluzione…

Se avete terminato ogni spazio, ripiano, sgabuzzino e luogo possibile, organizzate infine i vestiti in eccesso all’interno di scatoloni, etichettandoli. Non utilizzate scatoloni in cartone perché non prevengono l’umidità, meglio in plastica.

Potreste quindi attivare l’armadio cloud proposto da Cloudrobe per i vestiti di uso occasionale, oppure il servizio  time capsule per i capi stagionali. 

Insomma, questi sono solo alcuni dei più importanti suggerimenti emersi durante l’evento di sabato. Iniziando ad adottare alcuni piccoli accorgimenti vedrete che il vostro guardaroba assumerà tutta un’altra forma! Così come la vostra casa ed il vostro tempo libero! 

Non resta che iniziare, buon lavoro pre-Natalizio!