fbpx

Come lavare la propria lavatrice

22/01/2020DIY - Do it yourself, Guide, Tips and tricks0 commenti

Guida alla cura perfetta della lavatrice

Sono certa che chiunque abbia già avuto occasione di provare la fantastica esperienza di abitare da solo e soprattutto di sperimentare la convivenza in case o stanze occupate da più inquilini, sia incappato nel mio medesimo disagio: la lavatrice. E capire come lavare la lavatrice. 

Premessa
Saper fare la lavatrice in modo che i vestiti escano degli stessi colori e dimensioni con cui sono stati introdotti è una vittoria non da poco.
Sono certa che chiunque abbia vissuto in appartamenti con un alto turnover di affittuari, si sia dovuto scontrare con elettrodomestici probabilmente vecchi o usurati.

Il problema è che pochissime persone, indipendentemente dal tempo di permanenza all’interno dell’alloggio, avranno sprecato poco più di 5 minuti della propria vita per pulirli e soprattutto per capire come lavare la lavatrice. 

Conseguenza? Oblò maleodorante, bucato che non sa di pulito, vestiti contenenti macchie e  muffe e cattivi odori in generale. 

Una lavatrice pulita è sinonimo di:

  • bucato perfettamente pulito ed igienizzato;
  • consumi ottimizzati e meno sprechi;
  • ciclo di vita prolungato della macchina stessa. 

Ma cosa intasa di più questo elettrodomestico ormai così indispensabile nelle case di ognuno? 
I nemici principali della lavatrice sono incrostazioni di calcare, muffe, batteri, accumuli di detersivo, ammorbidente, residui vari di sporcizia. 

natale_ordine_regali

Come prendersi cura, quindi, della propria lavatrice?

Prima di pulire assicuratevi che l’apparecchio sia spento e scollegato dalla presa elettrica.
Successivamente, iniziate ad eseguire una pulizia accurata e profonda di tutte le parti estraibili: tra queste vi sono la guarnizione (la gomma che circonda l’oblò), il filtro, i cassettini per il detersivo e l’ammorbidente. 

L’accumulo di muffe e funghi sulle componenti della lavatrice è una delle cause principali degli odori sgradevoli e della poca pulizia:

  • preparate una miscela fai-da-te composta da un bicchiere di acqua tiepida ed un cucchiaio di candeggina;
  • imbevete la spugna e strizzate l’eccesso di acqua prima di iniziare a strofinare;
  • siate certi di passare la soluzione in tutte le fessure della lavatrice;
  • utilizzate un bastoncino attorno al quale avvolgere uno straccio imbevuto nella soluzione che avete preparato per riuscire a raggiungere anche le parti più anguste;
  • indossate i guanti ogni volta che usate candeggina ed arieggiate bene il locale.

Sarebbe corretto effettuare una sgrassata anche all’esterno della lavatrice ed alla finestrella dell’oblò, che possono contenere polvere e gocce di detersivo: utilizzate uno spruzzino ed una spugnetta leggermente abrasiva per rimuovere sporco e residui di detergente.

Vi consigliamo di preparare una soluzione composta da 500ml di acqua, 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido, poche gocce di olio essenziale di limone, 100ml di aceto bianco ed un cucchiaio di bicarbonato.

elena_dossi_cloudrobe

Come pulire il cestello?

Programmate una volta al mese un lavaggio a vuoto (meglio se ad alte temperature), versando direttamente all’interno del cestello della lavatrice un bicchiere di aceto di vino bianco (e bicarbonato) e mettendone un po’ anche nella vaschetta del detersivo.  

L’aceto ed il bicarbonato di sodio in lavatrice sono utili contro i cattivi odori: lasciate inoltre l’oblò sempre aperto quando l’apparecchio non è in funzione, così da favorire il passaggio dell’aria e impedire l’accumulo di acqua.

Scommettiamo?… 

… che se spostate leggermente la parte interna della guarnizione noterete delle macchie scure.
La candeggina, di nuovo, è davvero adatta per rimuovere le muffe ma se invece preferite un metodo meno inquinante, usate un panno imbevuto con dell’aceto.

Un altro rimedio naturale ma efficace delle pulizie domestiche!

Inoltre, per preservare l’integrità della vostra lavatrice, dovreste utilizzare il più possibile detersivi di qualità, che producono poca schiuma durante il lavaggio: ciò faciliterebbe il risciacquo dei capi e l’eliminazione dei residui di detersivo della lavatrice. 

Cosa aggiungere… seguite i nostri consigli, vedrete che vi miglioreranno la vita, e la convivenza!